Fucile da Softair: guida alla pulizia

Dagli esperti ai principianti che si dilettano solo da poco in battaglie con i fucili ad aria compressa, tutti si sono trovati almeno una volta – magari proprio nel momento clou della partita – con il caricatore dell’arma inceppato o che ha prestazioni inferiori al dovuto. Vediamo perché questo accade e come risolvere il problema.

Fucile da Softair: perché si inceppa
Le motivazioni alla base dell’inceppamento del fucile da Softair sono diverse, ma generalmente si tratta di:

  • detriti e residui di sporco rimasti nella canna;
  • pallini sporchi o deformati;
  • detriti e residui di sporco rimasti nel caricatore;
  • hop up stretto, deformato o danneggiato.

Il miglior modo per evitare queste complicazioni è quello di eseguire una accurata e minuziosa pulizia del fucile da Softair e una perfetta manutenzione. Vediamo come fare, soprattutto se si ama portare in battaglia le armi di ultima generazione e si vuole far sì che si mantengano nel tempo in perfette condizioni.

Domande sulla pulizia e manutenzione del fucile da Softair
Rispetto alle armi da fuoco tradizionali, una pistola e fucile ad aria compressa non è soggetto a depositi di carbonio da polvere da sparo e si può sparare migliaia di colpi senza problemi. Prima di pulire le armi e, in particolare, il fucile da Softair, è importante tuttavia porsi alcune domande.
Se la canna è in ottone, ad esempio, la pulizia causerà più danni che benefici e anche i fucili con velocità inferiore agli 800 piedi al secondo non hanno bisogno di eccessiva pulizia.
Il modo migliore per sapere quando la vostra arma da Softair va pulita è analizzare la precisione: se il tiro al bersaglio non è più così preciso come prima, allora è il momento ideale per ispezionare la canna e procedere alla manutenzione.

Come pulire un fucile da Softair
Nel pulire la canna del fucile da Softair è importante non utilizzare mai solventi e detergenti forti oppure a base di petrolio. Il consiglio è, poi, quello di usare un panno morbido e umido per pulire interno ed esterno dell’arma, utilizzando al contempo uno spray adatto. Non vanno utilizzati, invece, lubrificanti o acqua.
La pulizia viene fatta con un’asta da pulizia e una toppa del calibro del fucile, che andrà spruzzata con lo spray al silicone e inserita nella canna dopo aver rimosso l’hop up.
Per quanto riguarda le tempistiche, il consiglio è quello di pulire fucili, pistole e mitragliatrici di ultima generazione ogni sei mesi, soprattutto se dotate di cambio AEG e selettore raffica/sicura BULLPUP.

Scelta dei pallini adatti ad evitare inceppamenti
Se, nonostante la pulizia, il fucile continua ad incepparsi la causa può essere l’utilizzo di pallini di scarsa qualità, soprattutto se l’arma è di valore.
Un fucile Softair di alta qualità è pensato per essere usato con pallini da 0,20 grammi e ogni altra grammatura porta all’inceppamento o alla rottura dell’arma. Il consiglio in più, rivolto ai softgunner principianti, è quello di riutilizzare i pallini.

Manutenzione del fucile: il caricatore per Softair
Oltre alla pulizia della canna e alla scelta dei pallini adatti è importante effettuare una buona manutenzione e pulizia anche del caricatore. Questo procedimento viene fatto sempre con spray al silicone e una accortezza in più è non effettuare mai il pieno carico di munizioni, ma riempire il caricatore solo per il 75-80% della capacità effettiva.
Ora sapete davvero tutto sulla pulizia e manutenzione del vostro fucile da Softair e potere andare in battaglia con la certezza che la vostra arma non si incepperà più.