Giacche mimetiche – Come scegliere

Il gioco del Softair è sempre più diffuso e i giocatori principianti e professionisti conoscono l’importanza di un buon abbigliamento militare, che comprende anfibi, gilet tattici e giacche mimetiche. Scegliere la migliore giacca mimetica è fondamentale dato che il Softair è praticato all’esterno e in condizioni non sempre favorevoli dal punto di vista ambientale e meteorologico. Ecco perché attrezzatura e abbigliamento militare devono essere sempre adeguati.
Vediamo allora come scegliere le giacche mimetiche più adatte al Softair, dato che proprio la tuta mimetica – seguita sa scarpe, guanti, protezioni ottiche e gilet tattico – è la prima cosa che viene in mente quando si parla di abbigliamento militare.

Come scegliere le giacche mimetiche
La scelta della mimetica militare è condizionata dallo scenario di guerra che si avrà davanti: urbano, desertico o boschivo. Non a caso i professionisti del Softair distinguono tra:

  • giacca mimetica vegetata: in Italia la maggior parte delle battaglie avviene nel bosco e la giacca mimetica vegetata si caratterizza dal colore verde scuro e marrone tendente al nero. L’uso di queste tonalità permette al giocatore di mimetizzarsi nell’ambiente circostante;
  • giacca mimetica desertica: si tratta di una divisa mimetica caratterizzata da colori pallidi come il beige e il marrone chiaro ed è perfetta per le battaglie in pianure brulle e desertiche, con poca vegetazione;
  • giacca mimetica urbana: si tratta del capo di abbigliamento adatto alla battaglia in città, anche se in questo caso non è facile mimetizzarsi con l’ambiente circostante. In città le battaglie di SoftAir puntano sulla velocità e quindi la scelta dell’abbigliamento è di minore importanza rispetto a chi combatte nel bosco o in pianura. Tuttavia, si consiglia di avere due mimetiche urbane, una per la primavera estate – leggera e traspirante – e una più pesante per il periodo autunnale e invernale.

Materiale delle giacche mimetiche
Le migliori giacche e camice mimetiche ad uso militare sono realizzate in cotone 100% Rip-Stop ovvero antistrappo. La caratteristica principale del tessuto Rip-Stop è quella di impedire tagli del tessuto che possono portare a strappi e rovinare definitivamente il capo.
Per ottenere questo risultato le giacche mimetiche Rip-Stop hanno inserito nel tessuto ad intervalli regolari un robusto filato nel senso della trama e dell’ordito e pensato per agire come rompiforza.
Questo permette al softgunner di muoversi e combattere anche nella vegetazione più fissa senza il timore di rovinare la giacca mimetica, che diventa la migliore protezione da strappi, urti e abrasioni. Scegliere un prodotto di qualità significa anche scegliere una giacca pensata per durare a lungo nel tempo e accompagnare il giocatore in centinaia di battaglie.

Giacca mimetica: non è l’unico elemento da acquistare
Se la giacca mimetica contraddistingue il softgunner professionista, altrettanto importante è proteggere gli occhi dai proiettili. Per questo chi pratica il Softair deve dotarsi di occhiali in plexiglass o con rete metallica, che rappresentano un’ottima protezione a patto di coprire buona parte dell’occhio. In alternativa alla copertura degli occhi si può scegliere una maschera per il viso.
Altro capo di abbigliamento essenziale per il softgunner è il gilet tattico, che permette di trasportare tutto il necessario alla simulazione di guerra: radio, borraccia, caricatori aggiuntivi.

Scopri una vasta selezione delle migliori giacche tattiche su Abbigliamentomimetico.it