Alcuni criteri per la scelta di un’arma per il softair (parte 1)

Un vasto mondo quello del softair, softgun e mil-sim! Certo che con tante proposte, tanti produttori, tanti prezzi diversi, non è sempre facile orientarsi e fare la scelta giusta. Questo è un argomento vasto, forse hai già letto qualcosa che tu su softair.blog ma è impossibile esaurire velocemente questo argomento, però vogliamo come sempre provare a dare valore, quindi inizieremo a mettere a fuoco alcuni aspetti ed alcune caratteristiche delle ASG in modo da poter semplificare la scelta o comunque avvicinarsi di più a quella più consona. Iniziamo, probabilmente spezzeremo in due questo articolo, quindi ti invitiamo a seguirci per poter leggere tutto quanto!

Prezzi ed allestimenti delle ASG
Anche se non è forse il più importante degli aspetti, questo fattore deve essere tenuto in considerazione fin dall’inizio; se hai ad esempio un budget di 200 euro, potrai fare qualche sforzo per ampliare la tua spesa verso i 300/350 euro, ma forse avrà poco senso valutare armi che si avvicinano o superano i mille euro. Gli accessori compresi eventualmente con la pistola o il fucile che sia, possono spostare la scelta, basti pensare ad una ASG elettrica che ha un prezzo che rientra nel tuo budget ma per esempio è sprovvista di pacco batterie, del caricabatterie e magari di un red-dot che ritieni essere indispensabile, ecco che decine di euro di accessori da dover comprare a parte possono rendere poco adatto l’articolo che si stava valutando. Un piccolo suggerimento, quando cerchi una ASG sul catalogo, controlla se ci sono filtri per fascia di prezzo, possono aiutarti a visualizzare solo i prodotti che hanno prezzo compatibile con le tue esigenze.

Materiali di costruzione delle ASG
Plastica, polimero, ABS, alluminio o altro metallo, queste sono diciture che si trovano normalmente nelle schede descrittive di pistole, fucili, mitragliatori e sniper per softair. La maggioranza delle ASG è realizzata con un mix di polimeri e metalli, questo rappresenta spesso il miglior compromesso tra qualità e prezzo. Esistono però armi realizzate quasi esclusivamente in plastica (quelle con i prezzi minori) e, all’opposto, versioni full-metal che di solito sono quelle con il prezzo maggiore. Anche il peso è influenzato molto da questi aspetti costruttivi, se ti piace ad esempio una pistola massiccia e che maneggiandola sembra vera, puoi preferire pistole full-metal; queste hanno quasi tutte le parti realizzate in metallo, una pistola full-metal può avere un peso attorno a 1Kg ma anche superarlo; una pistola realizzata in polimero può avere un peso che si aggira sui 500/600 grammi in base alle sue dimensioni e a come è realizzata.

Normalmente anche le pistole e le altre ASG realizzate in polimero/ABS hanno alcune parti meccaniche; spesso sono le canne ad essere realizzate in acciaio o alluminio, oppure può essere costruito con parti in metallo il gear-box interno (nelle ASG elettriche) per una maggiore durata. In effetti, se si tratta di pistole o fucili elettrici, quando possibile suggeriamo di preferire modelli che abbiano un gear-box rinforzato con ingranaggi in metallo, denominato appunto full-metal. Le pistole full-metal, oltre alla canna, al gear-box ed altri elementi meccanici, hanno anche il corpo in metallo (il caricatore può essere in metallo oppure i polimero/ABS), questo – come detto – incide molto sul peso dell’arma, se preferisci impugnare una pistola o un fucile leggeri e maneggevoli puoi orientarti su prodotti di qualità realizzati in maniera mista polimero/metallo. Alcuni fucili possono pesare diversi kg quando hanno esecuzione in metallo anche per il corpo ed il calcio!

Quando scegli una ASG cerca di fare attenzione anche al materiale con il quale è realizzata la canna, spesso vi sono indicazioni precise anche sui trattamenti meccanici e chimici che le canne stesse subiscono nei vari processi di produzione. Una canna di precisione in metallo è preferibile rispetto ad una canna realizzata in materiali plastici, questo per via della maggiore potenza e precisione che offre nello sparo.

I migliori marchi di ASG
Anche qui si apre un vasto ventaglio di offerte. Di brand che producono o distribuiscono armi per softair ce ne sono molti, alcuni trattano articoli che sono poco più che giocattoli, ad esempio pistole e fucili con caricamento a molla realizzati con plastiche di scarsa qualità che durano davvero poco, altri brand, al contrario, realizzano ASG (anche costose) di alto livello tecnico e costruttivo, spesso con accessori altamente tecnologici. Tra i migliori brand che possiamo segnalare citiamo APS, ARES, AW CUSTOM, CYBERGUN, CYMA, D-BOYS, EVOLUTION AIRSOFT, G&G, HFC, ICS, JING GONG, JS-TACTICAL, LANCER TACTICAL, ROYAL, SWISS ARMS, TOKYO MARUI, UMAREX, VFC, VORTEX, WE, WELL ma ce ne sono diversi altri. Se hai già esperienze positive con uno di questi brand puoi partire da li per le tue ricerche di articoli, in ogni caso quelli elencati sono tutti validi e rappresentano una garanzia.

Tipologia di ASG più adatta
Qui ovviamente molto dipende dai gusti e dal tipo di gioco che si vuole realizzare. Per giocare a softair con qualche amici in spazi relativamente ridotti (interni o esterni) può essere adatta una pistola, mentre per giochi più ampi (ed in spazi più ampi) può essere più adatto un fucile o magari un mitragliatore. Per simulazioni militari più organizzate anche uno sniper può essere una scelta adatta, spesso però non si ricorre ad una sola arma, molti giocatori di softair hanno sia una pistola che un fucile o mitragliatore.

Tipologia di alimentazione ASG
Come forse saprai, le tipologie di alimentazione sono fondamentalmente 4;

ASG con caricamento manuale a molla. Rappresenta la categoria più semplice ed economica di armi per softgun, utilizza un caricamento manuale che pre-carica una molla la quale – alla pressione del grilletto – rilascia la sua energia proiettando il pallino fuori dalla canna del fucile o della pistola. Di questa categoria fanno parte i giocattoli più economici ma anche alcune proposte interessanti, realizzate con cura e con materiali di buona qualità. I prezzi di queste armi variano da pochi euro (versioni meno affidabili e precise) fino ad alcune decine di euro per i prodotti più ragionevoli e sfruttabili.

ASG funzionanti a Gas e Green Gas
Sono tra le armi più interessanti, utilizzano delle piccole bombole (capacità di solito compresa tra i 500ml ed i 1000ml) di vario tipo di gas (ad impatto ambientale ridotto nelle versioni Green-Gas) con le quali si carica il serbatoio di gas dell’arma, normalmente posto nel caricatore (nelle pistole), lo stesso che contiene anche i Bbs. Il gas in pressione consente il pre-caricamento della molla. Sono armi precise e potenti, belle da usare (anche per via della possibilità di utilizzare dei simulatori di fiamma che illuminano il gas uscente dalla canna con luce Led regalando un bell’effetto). I prezzi di queste ASG variano molto in base alla qualità costruttiva, alla tipologia di arma ed in base ad eventuali accessori compresi. L’aspetto negativo maggiore risiede nella perdita di potenza quando vengono utilizzate in ambiente con temperature basse, qui, per via della perdita di pressione alle temperature più rigide, le ASG alimentate a Gas perdono prestazioni e precisione.

ASG funzionanti a Co2
Molto simili costruttivamente a quelle a Gas, utilizzano il biossido di carbonio (noto anche come anidride carbonica, gas incolore, inodore, relativamente inerte), immagazzinato in piccole bombolette ad alta pressione che vengono avvitate nel caricatore dell’arma. A differenza di pistole e fucili funzionanti a Gas, il biossido di carbonio non è quasi influenzato dalla legge di Boyle nelle normali condizioni ambientali, le prestazioni della ASG a Co2 non sono quindi influenzate dall’utilizzo invernale, inoltre l’autonomia di sparo risulta normalmente maggiore rispetto a quanto avviene con ASG a Gas e Green gas.

Fine prima parte! Continua…Come anticipato, questo articolo verrà integrato da una seconda parte, torna a leggerci già domani per scoprire altre cose utili per la scelta di un’arma per il softair!