Differenze tra sniper, carabina e fucile softair

Quali sono le differenze tra queste ASG? Alcuni non riescono a capire bene la differenza, a guardarli a volte, non si capisce cosa cambi tra un fucile da softair ed uno sniper o carabina da softair. In effetti, a volte è difficile capire la differenza ed altre volte ancora la differenza non c’è, per il semplice fatto che nella catalogazione delle softgun, alcuni inseriscono sui siti web di softair degli sniper chiamandoli fucili o viceversa. Certo, anche i mitragliatori vengono spesso confusi con fucili automatici, però non sono sempre la stessa cosa.

Partiamo dal presupposto che parliamo di repliche e quindi le softgun (o ASG se preferisci) derivano dalle armi originarie, i mitragliatori hanno di solito le canne esterne forate, questo per consentire alla canna interna (quella che spara il colpo) di scambiare il calore con l’esterno senza che il tiratore rimanga ustionato toccando la parte calda. I normali fucili, anche quelli a scoppio, possono raggiungere alcune temperature ma nel normale utilizzo riescono a dissipare abbastanza bene il calore generato e non necessitano di una copertura forata per la protezione.

Gli sniper softair, che a volte sono chiamate anche carabine softair, sono delle ASG di precisione, di solito sparano solo a colpo singolo in quanto si tratta dell’arma del “cecchino”, sono softgun cn canne relativamente lunghe per avere maggiore precisione e distanza di tiro utile, hanno di solito una linea molto pulita ed affusolata e spesso vengono impiegati con il tiratore steso. Sugli sniper vengono a volte montate delle ottiche che hanno l’attacco della pupilla inclinato rispetto all’asse del fucile stesso, questa caratteristica nasce dalla esigenza di potere utilizzare lo sniper anche con l’ausilio di un secondo personaggio che aiuta il tiratore ad effettuare il puntamento del bersaglio; tale aiutante prende a volte proprio il nome di sniper, cosi come a volte viene chiamata cosi la particolare ottica ad uscita fuori asse.

I fucili da softair invece, possono essere di tipo semiautomatico o automatico, possono avere forma più filante o essere più “massicci” fino ad assomigliare quasi a mitragliatori, questa in linea di massima è la definizione di una o dell’altra ASG, per capirci meglio, proviamo a vedere qualche esempio che ne enfatizzi le differenze:

Sniper softair Bolt Action a molla BAR-10 VSR versione full-metal by J.G. Works

Esecuzione full-metal, fusto in polimero, caricatore con capacità 30 colpi calibro 6 mm, caricamento manuale tramite bolt, lunghezza canna interna 430 mm, sistema Hop-Up presente e regolabile, lunghezza totale 1135 mm, massa 1900 grammi. Trovi questa carabina sniper qui 


Carabina sniper per softair modello EDM200 M96 full-metal by Ares

Si tratta di una carabina di tipo full-metal con massa molto importante, pesa infatti circa 4960 grammi ed ha un corpo con calcio regolabile in 6 posizioni e lunghezza massima di 1330 mm! Dispone di gruppo scatto in metallo, meccanismo con molla rinforzata, caricamento manuale bolt action, sistema hop-up regolabile, bi-piede in metallo. Il caricatore contiene 36 colpi. Molto bello e particolare, questo sniper in colore tan lo trovi qui

 


Fucile softair sniper a molla SPR A2 bolt-action – FDE by Fn Herstal

Questa volta parliamo di una realizzazione Fn Herstal, uno sniper con lunghezza massima di circa 1140 mm e massa dichiarata di 2969 grammi.

E’ uno sniper a molla SPR A2 colore FDE Tan che ha molla rinforzata di altissima qualità, azionamento e armamento tipo bolt-action, meccanica interna completamente in metallo e corpo totalmente in polimero alleggerito di ultima generazione, spara pallini calibro 6 mm con massa consigliata 0,28 grammi, 0,30 grammi, 0,35 grammi. Il corpo presenta anche una slitta standard Picatinny superiore e inferiore per il montaggio di accessori. Il caricatore è di tipo monofilare. La canna interna è di precisione con un diametro interno di 6,03 mm, il sistema hop-up è anche qui (come ci si aspetta su uno sniper) presente e regolabile. Anche il poggia-guancia ed il tallone sono regolabili.

Come puoi vedere, la lunghezza della canna, che di solito si ripercuote anche sulla lunghezza massima della softgun, sugli sniper/carabine si presenta di solito più lunga rispetto a quella dei normali fucili. Ora vediamo un fucile classico:


Fucile softair a molla M1 stile legno by WELL

Questa replica per softair è derivato dallo storico modello M1, ha il corpo in polimero rinforzato dal colore che simula il legno con cui era ricoperto il fucile originale. Canna, molla interna e otturatore sono realizzati in metallo, ha poi un sistema hop-up regolabile e tacca di mira regolabile. La lunghezza massima di questo fucile è di 910 mm, ben inferiore rispetto agli sniper visti poco fa, spara in modalità manuale i classici pallini da 6 mm con velocità di uscita di circa 93 metri al secondo. Esteticamente un classico, lo trovi qui 


Ci sono poi ASG denominate “fucile” che in realtà hanno caratteristiche molto simili ad uno sniper, ad esempio lunghezza superiore al metro, massa anche importante, linea filante e buona meccanica interna, il consiglio, è di partire non tanto dal nome ma dalla tua esigenza, se cerchi un fucile di precisione, probabilmente ti converrà cercare modelli lunghi con canna lunga e possibilmente di precisione. Il sistema hop-up regolabile, su questo tipo di arma softair, è d’obbligo. Verifica poi la presenza di guide standard da 20/22 mm che ti consentano anche in un secondo momento di montare accessori importanti come laser, ottiche o visori notturni. Come prezzi, un valido sniper costa di solito dai 100/150 euro agli oltre 600 euro per le versioni top di gamma. Ricorda che sullo shop online di softair trovi anche tutte le ottiche per sniper, sia modelli con prezzo molto accessibile sia modelli professionali!

Abbiamo parlato di questi modelli: