Fucile da softair: 4 regole per la scelta

Il momento più importante per chi sceglie di praticare questo sport è la scelta del fucile da softair. Chi è già esperto di softair sa bene, infatti, come un buon fucile possa fare la differenza durante una partita.
Per fortuna, scegliere il miglior fucile softair non è difficile quanto sembri a patto di seguire questi semplici consigli. Cominciamo col dire che il fucile per lo softair è un’arma di replica, simile alle armi da fuoco reali e che spara proiettili sferici e plastici.

Fucile da softair: l’importanza di scegliere la migliore qualità
La prima regola per la scelta di un valido fucile da softair è quella di diffidare dalle attrezzature poco costose. Chi sceglie fucili di qualità può contare su maggiore precisione e minori inceppamenti. Vediamo, allora, i nostri 4 consigli base per la scelta del fucile.

1. Analizzare i costi: anche se è fondamentale scegliere armi di qualità, è insensato spendere centinaia di euro solo per un fucile da softair. In particolare, chi è alle prime armi può iniziare con un’arma economica. Nel dettaglio, si trovano sul mercato armi base, che costano tra gli 0 e gli 80 euro e sono adatte ai principianti, ma anche armi professionali che possono superare i 200 euro di costo. Tra queste ricordiamo i produttori Classic Army, KWA e ICS.

2. Decidere ruolo e tattica da adottare nel gioco: il fucile da softair cambia a seconda che si decida di giocare con una tattica d’assalto o di muoversi di nascosto, come un cecchino. In questo secondo caso potrai scegliere un fucile pesante, costoso, ma molto efficace. Se, invece, intendi giocare nel ruolo di artigliere da supporto, meglio preferire un’arma leggera e dal colpo potente.

3. Basarsi sulle proprie preferenze: nella scelta del fucile da softair il consiglio è quello di basarsi sempre sulle proprie preferenze, tenendo in considerazione il fatto che le armi per questo sport si caratterizzano per due strutture principali: regolare e bullpup. Le seconde hanno il caricatore posteriore al grilletto, a differenza delle armi regolari.

4. Valutare in base al gioco: chi non è un principiante del softair sa che esistono due diversi tipi di gioco, la battaglia di quartiere o assalto e la battaglia di campo. Chi gioca d’assalto preferirà utilizzare un’arma con canna corta o pieghevole. Chi, invece, gioca sul campo dovrà acquistare un fucile softair a canna lunga e dalla maggiore precisione.

Armi a gas e armi a molla
L’ultimo elemento da valutare nella scelta del fucile da softair è se utilizzare un’arma a gas o a molla. La prima usa un gas ecologico e cartucce ad anidride carbonica e rincula come una vera arma. La maggior parte delle armi a gas per il softair sono le pistole, ma non mancano fucili e mitra.

Tra le armi a molla la più utilizzata è il fucile di precisione, adatto ai professionisti. Si tratta di un fucile che non richiede batterie o gas, ma per cui va tirato indietro il meccanismo di carica prima di ogni tiro. La molla è, infatti, l’unico propellente.

Come vedi sono tanti gli elementi a cui fare attenzione nella scelta del fucile softair e il nostro consiglio è quello di rivolgersi sempre a siti specializzati.