Ottica per softair. Quale abbinare alla propria arma

L’ottica per softair è l’accessorio fondamentale ed imprescindibile per qualsiasi arma dedicata per questa specialità ludico sportiva. Questi visori permettono infatti di mantenere l’attenzione ed il focus sul campo di battaglia, incrementando e rendendo più precisa l’azione di cecchini e ruoli difensivi.

In alcune configurazioni l’ottica per softair è il complemento ideale anche per i ruoli in movimento, aiutando a mirare senza perdere tempo prezioso.

Caratteristiche dell’ottica per softair.

Sono due le grandi famiglie in cui si dividono principalmente le ottiche per softair:

  • una con funzioni di ingrandimento, abbinata a funzioni di amplificazione della luce
  • una con “solo” funzioni di mira

Vediamo meglio le due principali tecnologie disponibili:

Ottica ad ingrandimento

Questa tipologia di ottica è solitamente appannaggio dei cecchini, con alcuni usi in ambito difensivo. Si tratta di un’ottica, con o senza mirino stampigliato che permette di ingrandire il campo visivo. Questa ottica è comunemente classificata con una coppia di numero che identificano ingrandimento e diametro.

Il primo valore va ad indicare di quante volte l’immagine visibile attraverso il mirino verrà accresciuta, il secondo rappresenta invece la dimensione di millimetri dell’obiettivo. L’ingrandimento può essere di tipo non fisso, ma regolabile manualmente, ecco perché troviamo solitamente questi valori indicati in due possibili modi: 8×30, 5-25×56.

Ottica/Mirino Red Dot

Nessuna funzione di ingrandimento ma solo un valido aiuto nella funzione di mira, grazie ad esempio al famoso “puntino rosso” che va ad indicare il punto preciso in cui arriverà il nostro pallino. La funzione di questo sistema è immediata ed ingegnosa, permette infatti di tenere entrambi gli occhi aperti e conoscere il punto che si sta mirando senza perdere secondi preziosi per fermarsi e portare l’arma vicino all’occhio. A questo si aggiunge il vantaggio che questa tipologia di mirino permette di mantenere una visione completa del campo di battaglia.

Quale ottica per softair scegliere?

Il primo fattore di scelta è quello identificato dal ruolo che si vuole impersonare in battaglia: il cecchino, il supporto e la difesa statica sceglieranno per forza un’ottica di ingrandimento, che amplificherà le loro funzioni, sia difensive, sia per comunicare avanzamenti e spostamenti ai compagni di squadra.

L’assaltatore o colui che opera in campo aperto, dovrà fare invece una scelta di tipo diverso. La stessa cadrà infatti su un mirino red dot, un’ottima soluzione che regala precisione e velocità, anche negli scontri più frenetici, nella breve e media distanza.

Effettuata questa pre-scelta fondamentale, sarà possibile verificare quali sono le varie soluzioni disponibili sul mercato e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Qualsiasi sia la tua scelta, ci sono alcuni fattori comuni che potrai considerare:

  • possibilità di aggiungere questo fondamentale accessorio alla tua arma
  • estetica dell’ottica
  • materiale in cui l’ottica è realizzata e resistenza ad urti ed umidità
  • valori di zoom dell’ottica scelta
  • disegno del reticolo sull’ottica e possibilità di averlo illuminato
  • accessori disponibili sulla stessa, come ad esempio il sistema per il livellamento della stessa e le protezioni dai colpi e dalla polvere

Tecnologia a completamento dell’arma, questo è l’ottica per softair. 

Ecco un’accurata selezione di ottiche