Abbigliamento mimetico, parte fondamentale dell’attrezzatura del softair

Si sa, il vestito non fa il monaco, ma ci sono alcune occupazioni e passioni in cui lo stesso è davvero fondamentale. Ad esempio nel soft-air, dove l’abbigliamento mimetico riveste capitale importanza sia nell’ambito del gioco, sia a scopo preventivo e protettivo.

Tutto quello che é camouflage fa moda, ma ci sono alcuni criteri che dovresti osservare quando vai a scegliere l’abbigliamento mimetico per la tua prossima “battaglia”. Perché la giacca di quella rinomata marca, pur costando tantissimo ed essendo “dipinta” con toni e trame mimetiche non é proprio ciò che fa per te se il tuo scopo è quello di entrare in battaglia!

Abbigliamento mimetico; comodità d’uso
Se hai mai praticato soft-air lo sai benissimo, se non lo hai ancora fatto, lo puoi immaginare. Non parliamo certamente di uno sport statico, da divano, ma di un’attività fisica impegnativa, svolta in ambiente “ostile” (o quasi).

Fondamentale quindi che l’abbigliamento mimetico sia realizzato in materiale anti strappo ed anti macchia. Trame di tessuto pesanti sono fondamentali, visto che il passaggio vicino e sopra/sotto/in mezzo ad asperità e cespugli è la normalità.
Protezione ma anche leggerezza e traspirabilità, in modo da non permettere all’umidità esterna di entrare in contatto con il corpo, ma di lasciar respirare lo stesso, se si vuole evitare l’indesiderato “effetto sauna”.
Durante una sessione di soft-air le condizioni climatiche possono variare in maniera notevole, è quindi essenziale che l’abbigliamento scelto abbia una funzione di termoregolazione, al fine di consentire al giocatore di trovarsi a suo agio in qualsiasi “scenario”.

Sicurezza nel gioco
L’abbigliamento indossato deve essere un primo scudo di protezione contro i colpi dei nemici; l’obiettivo è quello quindi di ridurre la forza dei colpi subiti, al fine di evitare inutili dolori e lividi.

Mimetizzazione
Scopo primario dell’abbigliamento mimetico è quello di celare colui che lo indossa agli occhi del nemico. Per questo motivo, non esiste una colorazione standard per l’abbigliamento mimetico.
In generale, salvo casi estremi (ambientazioni desertiche o polari) il verde militare è la base di partenza, che può essere declinato in versione “più o meno arida” e con macchie più o meno grandi in base al gusto di chi lo dovrà utilizzare.

Tutti i capi che fanno parte dell’abbigliamento mimetico sono importanti, ma ce ne sono almeno tre per cui dovresti fare un’attenta valutazione qualità/prezzo.

Scarponi
Dove vai se un paio di buoni scarponi non ce li hai? La scarpa è forse il capo “all-year” più fondamentale. Dovrà proteggerti da rovi ed asperità, tenerti al caldo ed all’asciutto ed avere un “carroarmato” tale da non farti scivolare nel fango, sul suolo bagnato o nell’attraversamento di piccoli corsi d’acqua. Per questo capo è fondamentale non solo l’acquisto, ma anche la manutenzione e la cura prima e dopo ogni uso.

Pantaloni
Subito sopra agli scarponi e subito dietro di essi in ordine di importanza. Devono essere comodi per poterti muovere e piegare agilmente e resistenti per non strapparsi di fronte al primo rovo.

Giaccone
Capo tipicamente autunnale/invernale è quello che tiene protette ed al caldo le zone vitali del tuo corpo. Cercalo impermeabile, resistente e dotato di tante tasche con chiusura, non saranno mai troppe!
Tasche capienti e comode da raggiungere saranno molti utili in ogni fase della battaglia!

Vuoi una panoramica del migliore abbigliamento per softair?! Vai sullo shop online di Armi Antiche San Marino