Metal detector professionale, tipologie e come scegliere

Una passione che racchiude la possibilità di passare del tempo nella natura, fare attività fisica, contribuire all’ambiente e magari fare anche qualche soldo. Non sarebbe bello trovare una passione che racchiuda tutto ciò? Fortunatamente questo hobby esiste e consiste nel rilevamento dei metalli tramite un metal detector professionale.
Un hobby che si può ripagare da solo e dare molte soddisfazioni a cercatori di tesori di ogni tipo.
Una passione adatta a tutti, senza limitazioni di età e forma fisica.

Rilevamento dei metalli, in cosa consiste?
Un’attività dinamica, adatta a qualsiasi territorio, il cui scopo è quello di individuare corpi metallici nascosti a poca profondità nel terreno. Manufatti, monete, anelli e gioielli smarriti, i preziosi che si possono trovare sono molti e di indubbio valore. La ricerca tramite il metal detector professionale è un’attività che richiede pazienza, attenzione e competenza del territorio e degli eventi accaduti nello stesso, soprattutto quando si va alla ricerca di oggetti antichi. 
Accanto a tutto questo è fondamentale andare a mettere un metal detector professionale, uno strumento preciso e regolabile che ci consenta di ottimizzare al massimo il nostro tempo ed il nostro desiderio di fare qualche scoperta.

Dove si può andare a cercare con un metal detector professionale?
In qualsiasi luogo non privato senza alcun tipo di problema, in luoghi privati solo con autorizzazione o se non recintati prestando la massima accortezza nel non calpestare coltivazioni o dare fastidio ad eventuali lavorazioni o creature al pascolo. La ricerca è vietata in qualsiasi area archeologica e sue pertinenze ed in generale qualsiasi manufatto di tipo archeologico (più antico di 50 anni) va segnalato nel momento del ritrovamento. Il luogo ideale per la ricerca con il metal detector è quindi l’alveo dei fiumi, i luoghi frequentati in cui è possibile trovare oggetti perduti e la battigia.

Tipologie costruttive dei metal detector
Esistono normalmente tre diverse tipologie di metal detector, tutte con la stessa funzione, quella di identificare metalli di vario tipo. In linea generale il metal detector funziona grazie ad una bobina che genera migliaia di impulsi di corrente elettrica al secondo. Una seconda bobina, detta ricevente va a registrare le onde radio; la differenza tra quanto generato e ricevuto viene quindi letta dallo strumento. Questa lettura viene poi interpretata al fine di ipotizzare la posizione dell’eventuale oggetto identificato ed il materiale con cui è realizzato.
I metal detector differiscono poi per la struttura e la forma con cui sono realizzati in base a se sono stati pensati per un uso standard, quindi su terreno, sabbia o acque basse dove il fattore fondamentale è la robustezza e l’impermeabilità o se sono stati realizzati per uso subacqueo.
In questo secondo caso anche la forma cambia, con una struttura che ne rende ottimale l’utilizzo anche durante le immersioni.

Quale metal detector professionale scegliere?
Scegliere il metal detector professionale più adatto alle nostre esigenze è quindi una scelta da effettuarsi in base a vari fattori: 

  • la tipologia di materiali che vorremmo trovare
  • l’ambiente in cui utilizzeremo il metal detector
  • la portabilità del metal detector, fattore fondamentale quando si prevedono lunghe ricerche
  • la robustezza del metal detector
  • la sensibilità di lettura del metal detector
  • la profondità di individuazione
  • il budget a disposizione

Dopo aver valutato tutti questi fattori scegliere un metal detector professionale adatto alle nostre ricerche diventerà un gioco da ragazzi e potremo finalmente iniziare la ricerca del nostro tesoro personale!

Scopri una vasta selezione dei migliori metal detector presenti sul mercato al miglior prezzo